News dall'Italia

Scatola nera

In Italia è un vero boom

Come è ormai noto, l'Italia rappresenta un vero e proprio caso a livello continentale, per quanto riguarda le tariffe delle RC auto. Nel nostro Paese, infatti, assicurare la propria autovettura costa quasi il doppio della media europea, comportando un vero e proprio salasso per gli utenti delle strade peninsulari. Una situazione che è stata soltanto leggermente scalfita dall'introduzione della scatola nera, che secondo le compagnie assicurative avrebbe dovuto comportare un netto calo in termini tariffari, andando ad impedire molte delle truffe che ANIA, l'associazione che raggruppa gli operatori del settore, indica come la principale causa del caro polizze.

Secondo le ultime rilevazioni di IVASS, l'authority che regola il corretto svolgimento delle operazioni riguardanti il mercato assicurativo, nel secondo trimestre dell'anno in corso il premio medio delle RC auto si sarebbe attestato a quota 412 euro. La discesa dei prezzi, almeno a giudicare da queste cifre, procede quindi a rilento, anche se occorre mettere in rilievo il vero e proprio boom della scatola nera, che è arrivata ad essere installata su circa un quinto dell'intero parco auto assicurato. Gli utenti italiani, quindi, stanno mostrando un diffuso gradimento per questo mezzo tecnologico cui sono affidate molte speranze di calmierare il mercato.

Va anche sottolineato come anche a livello politico la scatola nera sia oggetto di un dibattito molto intenso, con ricadute di una certa importanza a livello parlamentare. Nel passato maggio, infatti, il Senato della Repubblica ha provveduto ad approvare in seconda lettura il decreto legge Concorrenza, all'interno del quale sono contenute alcune norme molto importanti per gli automobilisti. In particolare è prevista l'obbligatorietà delle black box, tesa a incentivare lo sviluppo delle cosiddette "smart city" e la mobilità sostenibile.

La delega affidata all'esecutivo dovrà però tradursi all'interno dei paletti già delineati, a partire dalla mancanza di oneri aggiuntivi a carico degli utenti. Ancora più interessante quanto deciso in relazione al legame tra scatola nera e tariffe delle RC auto, in quanto le seconde potranno essere alleggerite nel caso in cui il consumatore decida di rendere possibile un esame preventivo della propria vettura o il montaggio dell'alcolock, ovvero il dispositivo elettronico che dopo aver saggiato il tasso alcolemico del guidatore e averne riscontrato un livello tale da infrangere la legge impedisce che il veicolo possa avviarsi.

Tutte le nostre news

Ultimo aggiornamento:giovedì, 03 dicembre 2020